Fatture da 28 giorni? In Welcome Italia non esistono

Agcom bacchetta ancora Tim, Wind Tre, Vodafone e Fastweb per gli abbonamenti basati su periodi di 28 giorni anziché sulla normale cadenza mensile.

Questo metodo di fatturazione costringe i Clienti a pagare 13 mensilità annue e non più 12: in pratica, secondo quanto messo in evidenza da AgCom gli operatori si sarebbero fatti la “tredicesima” con un aumento dei costi per i loro Clienti stimabile attorno all’8,6% all’anno.

I Clienti di Welcome Italia possono stare tranquilli. Per l’azienda che fabbrica servizi di telecomunicazione dedicati esclusivamente alle imprese, l’anno è sempre composto da 12 mesi e 12 restano le fatture emesse in un anno.

Da sempre, infatti, la FatturaWI  di Welcome Italia è calcolata sulla durata effettiva del mese e offre la massima trasparenza sintetizzando tutte le informazioni essenziali in un’unica pagina.

In questa estate di aumenti più o meno nascosti Welcome Italia si è distinta ancora una volta applicando alcune riduzioni di prezzo ai suoi Clienti.

Rischio sanzioni per gli operatori

In questi giorni, come si legge in una nota di AgCom, l’Autorità ha “deciso di avviare procedimenti sanzionatori nei confronti degli operatori telefonici Tim, Wind Tre, Vodafone e Fastweb per il mancato rispetto delle disposizioni relative alla cadenza delle fatturazioni e dei rinnovi delle offerte di comunicazioni elettroniche”.

Oltre all’aumento dei costi dell’8,6% in un anno, le offerte basate su quattro settimane creano anche problemi di trasparenza perché rendono più complicato il raffronto dei prezzi e il “controllo dei consumi e della spesa”, come spiega la stessa AgCom.

Per questo l’autorità già in marzo aveva chiesto agli operatori di utilizzare “un’unità standard (il mese) per i contratti in abbonamento” per la telefonia fissa e mobile.

Vista l’inottemperanza da parte degli operatori, ora potrebbero arrivare pesanti sanzioni.

Il valore del rispetto

Il primo valore di Welcome Italia è il rispetto e per questo l’azienda lavora da sempre per offrire chiarezza e trasparenza ai suoi Clienti. Vianova, l’offerta integrata di servizi di telecomunicazione riservata alle imprese, è l’unica che si aggiorna ogni anno con nuovi servizi inclusi nel prezzo e applica, a tutti i Clienti già attivi, i miglioramenti delle condizioni economiche e di fornitura che si rendono via via disponibili. Un’offerta “senza asterischi” per una trasparenza senza confronti.

Prezzi ridotti e nuovi servizi

In estate Welcome Italia ha anticipato alcune novità della sua offerta Vianova, applicando dal 1° luglio una serie di riduzioni di prezzo che riguardano alcuni servizi molto utilizzati dalle aziende come le chiamate verso i cellulari effettuate tramite Centrex e le connettività con tecnologia FTTx.

In questi giorni Welcome Italia ha arricchito la sua offerta con nuovi servizi e miglioramenti tecnologici validi per tutti i Clienti, senza distinzioni tra vecchi e nuovi. Dal momento del suo lancio, avvenuto nel 2007, Vianova ha offerto ai Clienti 56 miglioramenti tecnologici o di servizio e 15 riduzioni di prezzo.

“I nostri Clienti possono stare tranquilli – spiega Pierluigi Micheletti, responsabile Business di Welcome Italia – per noi l’anno è fatto di 12 mesi e così resterà. Il rispetto verso i nostri Clienti ci porta a lavorare ogni giorno per migliorare i servizi e offrire soluzioni che permettano alle imprese di aumentare la loro efficienza complessiva, non certo di pensare a come aumentare i loro costi modificando il sistema di fatturazione. Per questo dieci anni fa abbiamo creato Vianova, un’offerta unica nel suo genere che ogni anno si migliora. Tutte le novità, riduzioni di prezzo e miglioramenti tecnologici, vengono applicati e resi disponibili a tutti i Clienti, attivi e nuovi. Per noi è una questione di rispetto.”

19 settembre 2017

Notizie collegate

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere la newsletter di Welcome Italia inserisci il tuo indirizzo email

Twitter

Facebook

Scrivici

o

chiama il

ti rispondiamo in 3 squilli

145 145